Le Prospettive della Connettività: Tecnologie Digitali a Supporto dei DAS e BES

Roma, 13 Dicembre 2019 ore 15.00 -17.00 AULA IV

L’inclusione è una questione di giustizia sociale, che riguarda tutti e tutte e che si basa sul principio di equità e non di uguaglianza. In ambito scolastico, inclusione si riferisce a tutti gli studenti/studentesse, come garanzia diffusa e stabile di poter partecipare alla vita scolastica e di raggiungere il massimo possibile in termini di apprendimento e partecipazione sociale. La scuola inclusiva dovrebbe allora mettere in campo tutti i facilitatori possibili e rimuovere tutte le barriere all'apprendimento e alla partecipazione di tutti gli studenti/studentesse al di là delle varie etichette diagnostiche. Sull’utilità delle tecnologie digitali e dei sussidi multimediali - in particolare nella scuola - c’è un consenso pressoché unanime. Sentito è piuttosto il rischio di un utilizzo non adeguato e diffusa è la sensazione di non riuscire a sfruttare appieno le potenzialità offerte dai differenti strumenti per migliorare davvero l’autonomia personale e scolastica e potenziare gli apprendimenti di alunni/alunne con Bisogni Educativi Speciali(BES) e Disturbi Specifici dell’Apprendimenti (DSA).
Quali prospettive e contributi possono dunque offrire in termini di sviluppo personale le tecnologie digitali? Quali le sfide e le criticità in relazione a ragazzi/e con BES e DSA?
Un valido supporto a bambini/e e ragazzi/e con DSA e BES è rappresentato dai cosiddetti strumenti compensativi, ovvero da tutti quegli “strumenti didattici e tecnologici che sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitari. In questo seminario ci concentreremo sull’utilizzo di strumenti compensativi tecnologici, offrendone una rassegna ragionata ma non esaustiva - perché nuovi strumenti sono in continua uscita, e presentando proposte/modelli di interazione didattiche che abbiano integrato al loro interno l’uso di queste risorse con lo sviluppo di un metodo di studio quanto più autonomo e funzionale. Da sole infatti le tecnologie non creano inclusione né tanto meno inclusione di qualità. Senza un uso critico e consapevole della tecnologia il rischio di inefficacia della dotazione tecnologica è alto.

OBIETTIVI FORMATIVI
Approfondire aspetti didattico/metodologici legati all’introduzione delle nuove tecnologie in relazione a processi di apprendimento di studenti/studentesse con DSA.
Approfondire le risorse, dalle più classiche alle più innovative, le strategie e metodologie d’intervento correlate ad esigenze educative speciali a sostegno dei processi di apprendimento calibrati su bisogni e capacità specifiche proprie di studenti/studentesse con BES.

 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma