Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia

La Scuola

La Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia, fondata nel 1999, prima in Italia, da Luigi Pizzamiglio, ha lo scopo di formare specialisti preparati a svolgere interventi di carattere clinico nelle istituzioni sani­tarie o di altro tipo, con competenze proprie della professiona­lità neuropsicologica, nei suoi aspetti preventivi diagnostici terapeutici e riabilitativi. La Scuola ha durata quinquennale, rilascia il titolo di specialista in Neuropsicologia, e abilita all'esercizio della psicoterapia ai sensi del DM 246/2006.

La Neuropsicología è la scienza che studia nell'uomo le alterazioni delle funzioni cognitive causate da lesioni o disfunzioni focali o diffuse del sistema nervoso centrale, acquisite, congenite, geneticamente determinate. In ambito clinico, la neuropsicologia permette di definire la presenza e la gravità dei deficit cognitivi (ad es. afasia, amnesia) dei pazienti affetti da lesioni o disfunzioni cerebrali, con finalità diagnostiche, prognostiche e riabilitative. In questa prospettiva è fondamentale l'approfondimento delle conoscenze anatomo-fisiologiche del sistema nervoso centrale, dei modelli cognitivi di elaborazione delle informazioni, dei deficit neuropsicologici conseguenti diversi tipi di malattie neurologiche, metaboliche, internistiche e genetiche, degli strumenti comportamentali (osservazione clinica, test psicometrici) per la valutazione della presenza e della gravita' nonche' delle metodiche di riabilitazione dei deficit neuropsicologici.

Lo specialista in Neuropsicologia deve maturare conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo dei disordini cognitivi ed emotivo-motivazionali associati a lesioni o disfunzioni del sistema nervoso nelle varie epoche di vita (sviluppo, età adulta ed anziana), con particolare riguardo alla diagnostica comportamentale, alla riabililitazione cognitiva e comportamentale, al monitoraggio dell'evoluzione temporale di tali deficit, e agli aspetti subspecialistici interdisciplinari quali la psicologia forense. Deve disporre inoltre di conoscenze ed esperienze atte a svolgere e coordinare attività per identificare i deficit cognitivi ed emotivo-motivazionali determinati da lesioni o disfunzioni cerebrali, valutare i predetti deficit, analizzare risultati quantitativi degli accertamenti, organizzare i programmi di riabilitazione dei deficit cognitivi ed emotivo-motivazionali e gli interventi atti a favorire il compenso funzionale. Verranno altresì erogati corsi con l’obiettivo di promuovere, realizzare e valutare gli interventi psicoterapeutici e di comunità.

L'offerta formativa

Per il conseguimento del titolo di specialista in Neuropsicologia lo specialista in formazione deve acquisire 300 CFU complessivi, articolati in cinque anni di corso, di cui 60 CFU di formazione specifica in psicoterapia. Per maggiori informazioni, è possibile consultare il documento sull'offerta formativa disponibile nella sezione Approfondimenti nella colonna di destra.

La prova di accesso

Per accedere alla Scuola di specializzazione in Neuropsicologia occorre risultare vincitori di un concorso annualmente bandito da Sapienza Università di Roma. Il bando viene di norma pubblicato entro la prima settimana di ottobre e le prove di accesso si svolgono entro il mese di novembre. Possono presentare domanda di partecipazione i laureati in Psicologia (classe LM-51 o classe 58/S) in possesso del diploma di abilitazione all’esercizio della professione di psicologo, o in grado di conseguire l’abilitazione entro e non oltre la prima sessione degli Esami di Stato dell’anno solare successivo a quello del concorso. Per maggiori informazioni, è possibile consultare il documento sulla prova di accesso disponibile nella sezione Approfondimenti nella colonna di destra.

Attenzione: sono disponibili nella sezione Download (nella colonna di destra) i risultati della prova di accesso 2017-2018.