ERC Starting Grant

Giovedì, 7 Settembre, 2017

La Commissione europea ha approvato nell’ambito del programma Erc cinque progetti presentati da principal investigators della Sapienza, tre Starting Grants e due Proof of Concept, risultando così l’ente italiano con più grant finanziati.

Uno dei tre Starting Grants, riservati a ricercatori con esperienza compresa tra i due e i sette anni dopo il conseguimento del PhD, è stato ottenuto dal progetto “HANDmade” presentato da Viviana Betti, ricercatrice presso il Dipartimento di Psicologia. 

Il progetto HANDmade è incentrato sullo studio delle fluttuazioni intrinseche dell’attività cerebrale e su come l’attività comportamentale e mentale cambia in funzione dell’effettore che utilizziamo per interagire con l’ambiente esterno. Il progetto, più specificamente, verifica l’ipotesi secondo la quale l’attività intrinseca mantiene un modello interno dell’ambiente circostante costruito integrando informazioni derivanti da input visivi e fisici. In questo contesto, la mano ha un ruolo speciale in quanto rappresenta il principale mezzo di interazione con l’ambiente.  Il progetto esamina la resilienza del modello interno alle manipolazioni estreme del corpo e, attraverso una combinazione di approcci comportamentali, cinematica, neuroimaging funzionale (fMRI e MEG) e realtà virtuale, mira ad acquisire una maggiore comprensione di come l’attività sinergica di corpo e ambiente modella il comportamento e l’attività neurale.