AL VIA L' ASSOCIAZIONE ALUMNI NOI SAPIENZA

Mercoledì, 23 Maggio, 2012

 

lunedì 28 maggio  2012, ore 17.30
aula magna – palazzo del rettorato
piazzale Aldo Moro 5, Roma

 

È un’occasione da non perdere per chi alla Sapienza ha studiato e si è laureato: lo mostrano le 1100 adesioni ricevute nelle prime 24 ore dall’associazione Noi Sapienza, che ha l’ambizione di aggregare le eccellenze e le menti che presso l’ateneo capitolino si sono formate.
L’associazione, istituita su iniziativa dell’Ateneo e della Fondazione Roma Sapienza, avrà il 28 maggio il suo primo appuntamento pubblico, con un  incontro durante il quale gli ex studenti della Sapienza Antonio Catricalà, Guglielmo Epifani, Paolo Gentiloni e Gianni Letta racconteranno le esperienze universitarie maturate nell’ateneo più grande d’Europa e come queste abbiano influito sulla esperienza professionale e personale. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Annalisa Spiezie, anche lei laureata alla Sapienza.

A fare da cornice all’evento la mostra fotografica “Il futuro è passato qui”: immagini della Sapienza che riflettono i grandi cambiamenti sociali e culturali che hanno segnato la vita dell’Ateneo e del nostro Paese . La mostra è costruita attraverso foto inviate dagli ex studenti e materiale fornito dall’Archivio Storico della Sapienza, dall’Istituto Luce e dall’Archivio di Stato di Roma.
Una storia per immagini ripercorribile attraverso tre itinerari. Il primo è dedicato alla storia e racconta la nascita della città universitaria e il suo sviluppo dal fascismo al secondo dopo guerra: il visitatore si muoverà tra i cantieri dell’Università e, come l’architetto Piacentini, potrà osservare i lavori di realizzazione delle tante strutture ancora ricoperte da impalcature; si vedranno gli anni del fascismo, la visita di Benito Mussolini, i primi congressi socialisti tenuti in Aula Magna da Pietro Nenni e Sandro Pertini nel dopoguerra e tante altre immagini ancora. Un secondo percorso è dedicato a momenti di vita quotidiana i cui protagonisti sono gli studenti: sono le loro foto, inviate nelle scorse settimane alla Fondazione, che daranno testimonianza della quotidianità del campus universitario, con i momenti di aggregazione, di studio e di contestazione. Infine, è stata ideata una sezione speciale con documenti d’archivio che arricchiscono e completano il progetto della mostra: tra questi il primo manifesto dell’ordine degli studi subito dopo l’annessione di Roma al neonato Stato italiano, il verbale di laurea di Maria Montessori e l’iscrizione all’Università da parte di Gabriele D’Annunzio. La mostra fotografica “Il futuro è passato qui” è curata da Giuseppe Lopez, Diego Pirozzolo e Valentina Zambito.
L’evento sarà introdotto da un concerto dell’Orchestra della Sapienza MuSa Jazz diretta dal Maestro Silverio Cortesi.
In apertura i saluti del Rettore Luigi Frati e del Presidente della Fondazione Roma Sapienza Renato Guarini, cui seguiranno gli interventi di Natalino Irti, Presidente dell’Associazione ex Docenti e Professori Emeriti “In unam Sapientiam”, e di Gianluca Senatore, Presidente di NoiSapienza Associazione Alumni.
La foto di locandina è gentile concessione del sottosegretario di Stato Antonio Catricalà, ritratto all’interno della città universitaria.

Hanno già scelto di aderire all’Associazione NoiSapienza Alumni anche Giancarlo Abete, Claudio Baglioni, Sveva Belviso, Umberto Broccoli, Massimiliano Fuksas, Vito Gamberale, Ada Grifoni, Paolo Mieli, Giovanni Petrucci, Cesare Romiti, Massimo Sarmi, Ignazio Visco.